Come pulire e disinfettare smartphone, PC e tablet

Mascherina, distanza di 1 metro e mezzo e lavarsi spesso le mani per almeno 20 secondi. Queste regole ormai le conosciamo a memoria e fanno parte del nostro quotidiano. Siamo praticamente ossessionati dalla disinfezione e siamo diventati tutti esperti di batteri e germi. Alzi la mano chi durante il periodo di lockdown non ha ribaltato la casa con pulizie di primavera.
Doverose le grandi pulizie, ma è necessario prestare attenzione anche ai piccoli strumenti che usiamo tutti i giorni, per più volte al giorno: smartphone, pc e tablet. Se ci pensiamo, sono tra gli oggetti più sporchi con cui veniamo a contatto. Non solo li condividiamo, ma li appoggiamo su superfici spesso non sanificate e ce li portiamo ovunque… persino in bagno.

pulire smartphone e tablet
Allora ecco qualche consiglio su una corretta disinfezione.

Cosa pulire

Smartphone e tablet: schermo e cover vanno rimosse e sanificate tutti i giorni perché sono quelli che usiamo maggiormente e spesso li condividiamo senza troppa consapevolezza (ti passo la nonna, guarda questa foto), soprattutto tra gli adolescenti.

PC e portatili: schermo, tastiere e mouse sono da sanificare molto spesso. La tastiera è la parte in cui si accumulano polvere, briciole e sporcizie varie. Solo per questo andrebbero puliti con regolarità, a maggior ragione adesso che sappiamo che si annidano germi e batteri.

Come pulire

Prima di qualsiasi operazione di pulizia, bisogna spegnere il dispositivo e assicurarsi che sia scollegato da qualunque fonte di alimentazione e da cavi esterni.

Meglio metodi green usando prodotti che non rilascino nell’aria sostanze chimiche nocive per la nostra salute, visto che l’obiettivo è proteggerci, non intossicarci. (vedi anche il nostro articolo sulle pulizie ecologiche)

Per pulire la tastiera è sufficiente utilizzare una bomboletta ad aria compressa e raccogliere lo sporco con un panno morbido.

Per pulire lo schermo un rimedio fai da te è unire un po’ di aceto e dell’acqua distillata nella stessa quantità e mettere la soluzione ottenuta in un nebulizzatore spray. Il liquido potrà così essere spruzzato su un panno morbido in microfibra e usato per pulire lo schermo.

Per la pulizia di smartphone e tablet la soluzione fai da te efficace anche contro i batteri più resistenti è un preparato che si ottiene mescolando, nelle stesse quantità, alcol al 70% e acqua distillata. Da passare su tutto il dispositivo non direttamente, ma con un panno inumidito o con un dischetto di cotone per evitare di graffiare le superfici. Bisogna poi attendere qualche minuto prima di utilizzare il device per far evaporare l’alcol.

Un’alternativa pratica e pronta all’uso lo spray no gas ecologico di Greenatural con tensioattivi vegetali da olio di cocco e mais che lo rendono delicato ma ugualmente efficace, ideale anche per la pulizia delle lenti degli occhiali.

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.