5 attività Montessori da fare al mare

Attività-Montessori-Mare

Finalmente: ecco agosto, il mese delle vacanze.

Le stavamo aspettando con ansia, per staccare la spina e per ricaricare le pile ormai arrivate alla frutta!

C’è chi preferisce la montagna per godersi un po’ di fresco in altura, chi invece proprio non può rinunciare al mare e alla tintarella.

A prescindere dagli schieramenti e in entrambi i casi, l’aria aperta, il tempo libero a disposizione e la natura rappresentano i migliori ingredienti per dedicarsi a giochi tipicamente montessoriani con i propri bimbi durante le vacanze.

Secondo la filosofia di pensiero di Maria Montessori infatti, il contatto del bambino con la natura è indispensabile per una crescita sana e armonica.

Diventa quindi importante stimolarli, a qualsiasi età, affinché si divertano in attività creative suggerite da noi genitori o inventate da loro, utilizzando gli elementi naturali che hanno a disposizione.

In particolar modo la spiaggia, tra sabbia, acqua, sassolini e conchiglie è una fucina di idee!

Esistono molti giochi Montessori da fare al mare, grazie ai quali i bambini potranno divertirsi in modo sano e continuare ad apprendere, senza che questi debbano sembrare dei “compiti a casa”.

Ecco qualche spunto creativo che potete fare vostro e che potete utilizzare per i vostri figli.

La premessa è d’obbligo: niente di impegnativo, servono pochissimi oggetti e un pizzico di immaginazione e ingegno!

1 – La lavagna di sabbia: se il vostro bimbo è in età prescolare e sta imparando le letterine, potete raccogliere della sabbia in spiaggia per poi riporla in un contenitore.

Create poi dei foglietti con le lettere o delle forme da mostrare ai bambini e che loro copieranno sulla sabbia utilizzando l’indice come matita.

Facile facile.

2 – Numeri da riempire: sempre utilizzando la sabbia, ecco un esercizio utile per la scrittura, la matematica e la coordinazione occhio mano.

Scrivete su un foglietto i numeri da uno a dieci; i bimbi dovranno di volta in volta tracciare sulla sabbia i numeri utilizzando le loro dita, per poi riempirli con piccole palline.

3 – Lettere e numeri di legno: il legno è spesso presente al mare, o anche nelle pinete di alcune aree del nostro Paese.

Potete sfidare i bambini a realizzare delle lettere con i legnetti che troveranno sulla spiaggia, facendo indovinare a voi, o ad altri bambini, le parole composte.

I bambini potranno quindi realizzare parole, numeri o forme sulla spiaggia, da far indovinare agli altri partecipanti al gioco.

4 – Raccogliere le conchiglie: un grande classico. Potrà sembrarvi banale, ma una volta che le avete raccolte in spiaggia, potete suddividerle per forma, dimensioni o colore, così da allenare l’istinto alla classificazione e la capacità di distinguere gli oggetti.

5 – Il memory di conchiglie: una volta raccolte, potete utilizzare le conchiglie e portarle a casa.

Disegnate all’interno delle piccole stelline colorate, potrete realizzare un naturale e divertente memory.

I colori delle stelle saranno in coppia, e i bambini dovranno scoprirle, memorizzarle e indovinarle proprio come nel classico memory.

Un esercizio perfetto per la memoria, la concentrazione e la presa: le conchiglie da girare per le manine del bambino sono una vera e propria sfida!!

Non resta che provare. Buon divertimento!

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.