Detersivi ecologici e fai da te: due alleati naturali per le pulizie di casa

detersivi-ecologici-faidate

Smog, inquinamento, oceani di plastica, ghiacciai che si sciolgono, riscaldamento globale e tanto altro.

Passano gli anni, ma il rispetto per l’ambiente, la necessità di adottare uno stile di vita sostenibile e “green”, restano temi sempre attuali e delicati, ancora oggi.

Per noi, ma soprattutto per il futuro dei nostri figli.

Mentre pensiamo a cosa possano fare istituzioni, enti e i “grandi” della Terra per risolvere questi problemi, qualcosa possiamo fare anche noi, nel nostro piccolo.

Eh sì, mamme e papà che leggete. Basta davvero poco per essere genitori attenti all’ambiente e per dare il buon esempio ai nostri pargoli.

Ci sono tanti piccoli gesti che possiamo compiere nella vita di tutti i giorni, che seppur possano sembrare banali, possono dare un grande e significativo contributo alla Natura.

Non serve mica essere professionisti della sostenibilità. Un esempio? Si può iniziare dalle pulizie di casa!

Forse non ce ne rendiamo conto ma, per la maggior parte, i prodotti che normalmente utilizziamo per la pulizia della casa costituiscono per l’ecosistema un grosso problema che ci riguarda molto da vicino.

I detersivi chimici” contengono infatti sostanze derivanti dalla raffinazione del petrolio che, oltre a non essere biodegradabili, finiscono per inquinare mari, fiumi e terreni, con danni incalcolabili a flora e fauna.

Per non parlare poi delle montagne di contenitori di plastica da smaltire.

La soluzione? Utilizzare prodotti naturali, non solo per rispettare l’ambiente che ci circonda ma anche per la nostra salute.

Pulire la casa in modo ecologico – ed economico – è possibile e semplicissimo.

La casa resta pulitissima anche senza l’utilizzo di sostanze chimiche nocive.

Come iniziare?

Organizzazione, prima di tutto.

Vi bastano pochissimi ingredienti per sostituire tanti detergenti e prodotti dedicati e realizzare in casa tutto ciò che vi occorre per le pulizie quotidiane.

Sì, veri e proprio detersivi ecologici fai da te: passando all’auto-produzione, avrete meno contenitori in plastica in giro e maggiore garanzia di naturalità del prodotto.

Potete pulire quindi in modo ecologico usando pochi prodotti e risparmiando.

Prendete carta e penna: tutto ciò che vi occorre è avere a portata di mano acido citrico e percarbonato di sodio.

Versatile, multiuso ed ecologico, l’acido citrico è un composto presente naturalmente negli agrumi che può diventare un ammorbidente per bucato, un anticalcare, un disincrostante e anche un brillantante per lavastoviglie.

Come usarlo?

Come ammorbidente, vi basta versare 100 ml di acido citrico nella vaschetta della lavatrice. Per un bucato delicatamente profumato potete aggiungere nella vaschetta alcune gocce del tuo olio essenziale preferito.

Come anticalcare invece, potete applicarlo direttamente sulla superficie e lasciare agire qualche minuto per poi risciacquare.

Sconsigliato invece l’utilizzo dell’acido citrico su marmo e pietre, legno, cotto e tutte le superfici sulle quali è sconsigliato l’uso di sostanze acide.

Una volta al mese, potete usarlo anche come disincrostante per lavatrice e lavastoviglie: versate un litro di soluzione di acido citrico direttamente nel cestello per poi avviare un ciclo di lavaggio ad alta temperatura.

Non finisce qui: potete usarlo anche come brillantante per lavastoviglie, riempendo la vaschetta del brillantante e regolando l’indicatore al massimo.

In quali dosaggi utilizzarlo?

Ecco qualche indicazione.

Come ammorbidente per tessuti: 200 gr. ogni litro d’acqua
Come anticalcare: 150 gr. ogni litro d’acqua.
Come disincrostante per lavatrice: 200 gr. ogni litro d’acqua
Come brillantante per lavastoviglie: 150 gr. ogni litro d’acqua.

Il percarbonato di sodio è invece uno sbiancante eco-compatibile e non inquinante. Possiamo considerarlo il sostituto ecologico ideale della candeggina che, bisogna ricordarlo, è altamente inquinante.

A contatto con l’acqua, già a 30 gradi sviluppa ossigeno attivo svolgendo un’azione detergente, sbiancante ed igienizzante sui tessuti sia bianchi che colorati.

La sua efficacia sbiancante è maggiore rispetto a quella del bicarbonato di sodio.

È in grado di schiarire i capi ingrigiti ed ingialliti, riportandoli al loro splendore naturale.

Utilizzato in lavastoviglie igienizza e aiuta ad eliminare i cattivi odori.

Come usarlo?

Come smacchiante, igienizzante e sbiancante per tessuti, basta aggiungi 35 grammi (circa due cucchiai) alla polvere bucato.

Come igienizzante per stoviglie invece, servono 20 grammi di percarbonato di sodio (circa un cucchiaio) insieme al detergente utilizzato.

E con le confezioni scorta da 4 kg di acido citrico e percarbonato di sodio di Greenatural, avrete in casa due alleati preziosi, economici ed ecologici per le vostre pulizie domestiche “green”!

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.