Addio punture di zanzara: i rimedi più efficaci per i bambini

punture-zanzare-rimedi-bambini

L’estate non è ancora ufficialmente iniziata – ancora qualche giorno, su! – eppure un po’ tutti abbiamo già chi, soprattutto di notte, viene a trovarci con tanta gioia ed entusiasmo.

Chi? Ma le zanzare, ovviamente!

Avete presente quando dopo una lunga giornata di lavoro, vi mettete belli comodi sul divano o sul letto, pronti a gustarvi qualche ora di relax per poi sperare di finire tra le “braccia di Morfeo”?

Bene, è proprio in quel momento che un suono chiaro e inconfondibile, si avvicina al vostro orecchio: “zzzzzzzz”.
Sciò, vade retro
!

Lo sport estivo preferito da mamme e papà, inutile nasconderlo, è il lancio della ciabatta.
I più audaci cercano di colpirle al volo, spesso aiutandosi solo con le mani, ma nella maggior parte dei casi questi tentativi finiscono per fallire miseramente.

Nemmeno i blitz notturni con tanto di torcia dello smartphone accesa, che nemmeno l’FBI nelle serie tv, sortiscono gli effetti sperati.

E questo succede a casa: non ne parliamo poi quando siamo in giro, magari al parco con i nostri bimbi o a cena fuori. Riparatevi gente!

Le zanzare sono quindi un problema che prima o poi, nella calda e umida estate, tutti si trovano ad affrontare.

C’è chi dice che scelgono le loro vittime in base alla “dolcezza” del sangue, chi invece sostiene che la colpa sia del colore degli indumenti. C’è poco da fare: alzi la mano chi non finisce per essere punto almeno una volta.

Inconvenienti di solito privi di conseguenze gravi, ma che soprattutto per i bambini molto piccoli possono essere causa di disagi o sanguinamenti causati dall’istinto irrefrenabile di grattarsi.

Come possiamo proteggerli, quindi, dalle punture di questi fastidiosi insetti?

Il rimedio più naturale è fare ricorso a una zanzariera da applicare sopra il lettino o la culla dove dormono, ma anche alle finestre di casa.

Esistono poi anche zanzariere da installare sul passeggino, utili per evitare che le vostre passeggiate si trasformino in una vera e propria lotta – è il caso di dirlo, all’ultimo sangue – con le zanzare “brutte e cattive”.

Cercate anche di vestirli con abiti chiari, leggeri ma che vadano a proteggere le zone più delicate, minimizzando così il rischio di essere punti.

Quando possibile, inoltre, sarebbe meglio evitare di portare bimbi molto piccoli all’esterno all’ora del tramonto, quando la concentrazione delle zanzare aumenta particolarmente.

Non dimenticate anche di portare sempre con voi prodotti antizanzare, ca va sans dire: nel caso dei bambini è fortemente sconsigliato usare prodotti chimici composti da sostanze che possiedono anche solo un grado (seppur minimo) di tossicità.

Scegliete sempre repellenti naturali che risultano essere più delicati e adatti alla loro pelle, non contenendo elementi dannosi per la loro salute.

A base di oli essenziali puri al 100%, la linea antizanzare di Flora protegge la loro cute e tiene lontane questi insetti in modo naturale ed ecosostenibile.

In casa potete utilizzare il diffusore elettrico Zetafree con oli essenziali puri di Citronella, Eucalipto e Litsea, sostanze per noi gradevoli ma allo stesso tempo odiate dalle zanzare.

Potete usarlo in camera da letto o nella cameretta dei vostri bimbi tranquillamente, in quanto sicuro per grandi e piccini, così anche per gli animaletti domestici. E vedrete che le zanzare staranno alla larga.

Senza conservanti, profumi sintetici e derivati dal petrolio, lo Spray Corpo Zeta Free Flora allontana la minaccia zanzare dai vostri piccoli quando siete invece fuori casa.

A base di andiroba, olio di neem e oli essenziali dall’aroma fresco e gradevole, svolge anche un’azione rinfrescante oltre che protettiva.

Basta vaporizzarlo sulle parti del corpo interessate o sui vestiti, come un normale profumo. Consigliato un utilizzo del prodotto su bambini di età superiore ai 12 mesi.

Se il fattaccio invece è già avvenuto e i vostri bimbi sono stati punti, potete ridurre prurito e gonfiore applicando del ghiaccio sulla puntura, o in alternativa qualche goccia di limone o aceto.

Per lenire il fastidio, potete anche applicare il gel dopo puntura Zetafree  – ideale anche per bambini dai 9 mesi in su – che restituisce sollievo immediato dal bruciore e dal prurito.

Insomma, le zanzare sono un tormento sia per grandi che piccini, ma difendersi con qualche accorgimento è possibile.

Buona estate a tutti!

3 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.