Lettino da viaggio (ma non solo): tutti i possibili utilizzi

Lettino-da-viaggio-utilizzi-min

Mettere il proprio piccolo a nanna e riuscire a farlo dormire senza interruzioni, diciamocelo, è il sogno di ogni genitore.

In realtà, addormentare i bimbi è sempre un’impresa ardua, soprattutto con l’avvicinarsi dell’estate.
Il caldo, la luce fino a tardi e l’iperattività sono tutti fattori che non fanno altro che ritardare e complicare il momento della messa a letto dei piccoli.

Le proviamo tutte, ma proprio tutte per riuscirci: favole, ninna nanne, filastrocche, canzoncine varie che farebbero invidia anche allo Zecchino d’Oro.

Ancor prima di questo momento, temuto dalla maggior parte dei genitori, viene un’altra questione, spesso oggetto di discussione dentro e fuori dalle mura domestiche.

Dove far dormire il bambino?

Questo è uno dei dilemmi che, a ragion veduta, attanagliano tutte le mamme e i papà alla prima esperienza e quindi alle prime armi.

Se anche voi che leggete siete alle prese con questa che sembra essere la classica domanda da “un milione di dollari”, non vi spaventate.
Siete in dolce compagnia.

Esistono dei passaggi più o meno obbligati e comuni a tutte le famiglie per scegliere la migliore sistemazione per i propri piccoli,

Tra queste, spesso si sottovalutano gli utilizzi e la versatilità dei lettini da viaggio o da campeggio, molto più che preziosi alleati quando si è fuori casa.

Perché? Scopriamolo insieme!

In camera dei genitori

Se volete far dormire i vostri pargoli nella vostra stanza, ma non con voi, il lettino da viaggio vi consente di tenerli vicini e allo stesso tempo di dare loro spazio per dormire senza essere disturbati dai vostri movimenti.

Durante il giorno

Se volete tenere a vista i vostri piccoli quando fanno il riposino durante il giorno mentre voi siete indaffarate in cucina o al computer per lavorare, potete utilizzare il lettino da viaggio per spostarli di stanza in stanza.

Essendo molto leggero e dotato di ruote, potete portarlo con voi in cucina, in soggiorno o nello studio con comodità e praticità, senza “obbligare” i bimbi a dover fare il riposino in camera.

Oltretutto, nei primi mesi di vita, è importante abituarli ad addormentarsi serenamente anche se intorno c’è luce e non c’è assoluto silenzio.

In caso contrario, quando diventano un po’ più grandi, potrebbe diventare un problema per loro riuscire a riposare in presenza di fratellini o con qualche rumore di fondo.

Box gioco

I lettini dotati di rete esterna possono trasformarsi anche in utili box gioco per i più bimbi più piccoli.

Se avete la necessità di allontanarvi per qualche istante e non potete sorvegliarli a vista mentre sono impegnati a giocare sulla palestrina o sul tappeto, potete invitarli a farlo nel lettino, approfittando degli spazi interni e della sicurezza che offrono, visto che il materassino attutisce eventuali cadute.

In viaggio

Dulcis in fundo, veniamo allo scopo principale e primario con cui nasce un lettino da viaggio: viaggiare con i bimbi.

L’arrivo di un bebé non significa smettere di viaggiare: mamme e papà infatti, possono contare sui lettini da viaggio che consentono di partire per le vacanze o per un weekend con bimbi al seguito in tutta sicurezza e comfort.

La maggior parte di alberghi, hotel e pensioni varie spesso mettono a disposizione lettini o culle per i più piccoli, ma quando non abbiamo questa sicurezza, ecco che ci viene in soccorso il lettino da viaggio.

Alcuni di questi presentano tutti i comfort del caso, come fasciatoio, zanzariera, tasca portaoggetti, ruote con freno e materassino regolabile in doppia altezza, ideale quindi sia quando il bambino è piccolo ma anche quando inizia a crescere e a stare in piedi da solo.

Un esempio? Cam Daily Plus è tra i lettini più completi in commercio: dotato anche di una capottina con peluche removibili per giocare insieme al bambino, vi basterà piegarlo e riporlo nella sua borsa viaggio per portarlo ovunque.

Ancor più leggero è invece il lettino Cam Pisolino, dal peso di 9,7 kg: grazie alla chiusura compatta, il suo volume si riduce sensibilmente fino a entrare nella pratica borsa viaggio che vi accompagnerà nelle vostre prossime escursioni.

Il lettino da viaggio quindi è un alleato prezioso non solo in occasione di mete lontane o quando si rende necessario lasciare i bimbi dai nonni, ma anche in casa per ragioni di praticità.

E voi? Avete mai preso in considerazione l’idea di usare il lettino da viaggio come lettino per i primi mesi dei vostri bimbi?

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.