Capelli: come mantenerli lisci quando arriva il caldo?

Capelli-Listi-Estate-Caldo

Incredibile ma vero: nel weekend dovrebbe – il condizionale è quanto mai d’obbligo – finalmente arrivare la prima ondata di caldo.

Per dirla alla Leonard Cohen – o Jeff Buckley se preferiteHallelujah!

Si, diciamocela tutta: questo meteo pazzo e imprevedibile ha davvero stancato.

Qualcuno di voi ha visto la primavera, per caso?

Anche coloro che proprio non sopportano le temperature estive converranno sul fatto che i 15 gradi a maggio, la pioggia, gli improvvisi temporali, possono tranquillamente cedere il passo a un clima finalmente consono al periodo.

Certo, poi ci lamenteremo anche dell’afa, ma quello è inevitabile.

Bene, bando alle ciance: fatto questo doveroso preambolo da far invidia anche ai migliori metereologi, veniamo al tema del giorno.

È proprio così difficile mantenere i capelli lisci anche d’estate?

In città, proteggerli dall’umidità sembra una missione impossibile: non ne parliamo poi in vacanza quando sole, mare e vento mettono ancor di più a dura prova la nostra folta chioma.

Inutile girarci intorno: nonostante impegno, perseveranza e pazienza, a fine giornata i capelli saranno sempre mossi.

Per le più fortunate, ovviamente: spesso ci ritroviamo con una testa che va ben oltre qualche boccolo di troppo.

Ah, se il nostro specchio potesse parlare!

Eppure, nonostante tutto, qualche soluzione esiste.

Se volete che la vostra capigliatura resista il più a lungo possibile intatta, la regola è una sola: idratarla!

Sarà quindi fondamentale imparare a prendersi cura della propria chioma con i prodotti giusti, a maggior ragione se preferite far asciugare i capelli naturalmente senza l’utilizzo di phon o piastra.

D’altronde, ci vuole davvero un coraggio da leoni per usarli in estate!

Rimedi

Quando il tasso di umidità è così alto da gonfiare i capelli, rendendoli secchi e aridi, potete utilizzare una crema disciplinante che vada a contrastarla in profondità.

Un esempio? La crema all’Altea di Maternatura, ideale per uno styling liscio facile e impeccabile.

Assicura un efficace effetto anticrespo contrastando l’umidità attraverso un film protettivo sui capelli.

Il risultato? Capelli nutriti e lucidi più a lungo.

A base di ingredienti provenienti da agricoltura biologica e quindi naturali, questa crema ripara e rinforza lo strato più esterno del capello – la cuticola – che è quella più esposta al rischio umidità.

Basta applicarne una piccola quantità con le mani a capelli umidi per creare un sottile strato protettivo che non solo dona idratazione e morbidezza, ma protegge anche da fonti di calore e agenti atmosferici in generale.

Ideale anche per capelli danneggiati da trattamenti chimici come tinture o colorazioni, che assorbono più umidità diminuendo la durata dello styling.

Per rendere i capelli più morbidi e meno elettrici e ottenere un effetto liscio di più lunga durata, potete abbinare la crema disciplinante con lo shampoo alla Ninfea – sempre di Maternatura.

Con estratti di mandorle dolci, lino, Ninfea, Amla e Fieno Greco, deterge con dolcezza e delicatezza il cuoio capelluto, donando elasticità e idratazione ai capelli. E, anche in questo caso, un filtro protettivo li difenderà da umidità, phon e piastra.

Per completare il vostro styling, dopo lo shampoo vi consigliamo anche il balsamo al fiore di Zenzero di Maternatura che districa e leviga i capelli, rendendoli morbidi e lucidi.

Basta applicarlo per alcuni minuti dopo lo shampoo sui capelli bagnati per proteggerli dalle aggressioni esterne e dalle fonti di calore, e per mantenere la piega anche con l’umidità.

Al mare o in piscina

Se i capelli sono lunghi, provate la messicana, un’acconciatura che consiste nel creare un turbante con le ciocche, da fissare intorno alla testa con mollette o pinze.

Quando poi tornate a casa, basterà spazzolarli, e se ancora umidi, potete terminare l’asciugatura con il phon.

In ogni caso, procedete poi con shampoo, balsamo e crema disciplinante per rendere la fibra più disciplinata.

L’estate sta arrivando: è ora di mettere la “testa a posto”!

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.