Regali di Natale per bambini: 4 giochi educativi

Regali di Natale educativi

Uno dei momenti più attesi per i bambini che aspettano il Natale è quello in cui si scrive la lettera a Babbo Natale. Tutti noi ricordiamo, anche con un po’ di nostalgia, le nostre letterine con i nostri desideri, a volte esauditi, altri no.

Senza dubbio un periodo magico per tutti, ma soprattutto per i bimbi: l’atmosfera, i suoni, le luci e l’aria magica dei giorni di festa scatenano la loro fantasia e la loro voglia di sognare.
E, soprattutto, l’attesa di quell’omone vestito di rosso, con la lunga barba bianca e un po’ panciuto, accompagna la speranza di ricevere il regalo tanto sognato.

Per noi genitori è altrettanto bello ma anche decisamente impegnativo, visto che dobbiamo vestire i panni di Santa Claus – shhhhhh, mantenete il segreto ancora per un po’ – per esaudire i loro desideri.

Beh, è un compito che viene svolto con grande gioia: chi non ama vedere la felicità negli occhi dei propri figli?

Fare i regali di Natale per i propri bambini è una delle attività più gratificanti dell’essere genitori a patto però di avere le idee chiare su cosa mettere sotto l’albero.

Giocattoli, ovviamente. Abbiamo già visto, qualche tempo fa, come attraverso il gioco i bimbi non solo si divertano, ma al tempo stesso mostrino la loro personalità, il loro carattere e la loro voglia immensa di scoprire.
Non solo divertimento quindi, ma anche apprendimento.

Certo, direte, ma il cesto dei giocattoli è già pieno! Obiezione approvata.

E allora perché non trasformare il Natale come un’opportunità per regalare loro non un semplice giocattolo, ma un’occasione in più per imparare divertendosi?

D’altronde, come sostiene la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, i regali migliori sono quelli che coniugano non solo il gioco, ma anche momenti di apprendimento: “La maggior parte dei giochi educativi ha uno scopo didattico, aiutano, cioè, il bambino a migliorare ed espandere concetti già noti o ad acquisirne di nuovi. I giochi educativi sono preziosi perché hanno l’obiettivo di stimolare lo sviluppo intellettivo a seconda dell’età e sollecitano in modo ludico la fantasia e creatività.”

Un esempio? Le costruzioni, gioco formativo per eccellenza.

I bambini hanno bisogno di strumenti per far esplodere la loro creatività, di giochi che non dicano loro “cosa fare” ma che lascino loro la libertà di sperimentare, dare forma concreta al fantastico mondo presente nella loro mente. Proprio come i Gigi Bloksblocchi da costruzioni realizzati in cartone ricavato da foreste FSC e 100% riciclabile.

Niente istruzioni che possano distrarre i bimbi dalle loro fantasie!

Se invece preferite i classici giochi da tavolo, i puzzle possono fare al vostro caso: ricostruire un’immagine a partire da una serie di pezzi differenti o comporre frasi sempre più complesse con i vari tasselli, è per i bambini un grande stimolo alla creatività e alla logica.

Potete stimolare l’apprendimento della lingua inglese – e approfittarne anche voi per fare un piccolo ripasso – dei vostri bambini con questo puzzle di Creativamente adatto a giocatori dai 6 ai…99 anni, o avvicinare i vostri piccoli alla conoscenza dello spazio e dei pianeti con il puzzle gigante di Sassi Junior dedicato a Marte.

Ok, magari non diventeranno come Mozart o Beethoven – o forse si? – ma anche la musica può avere una funziona educativa nel processo di crescita dei vostri bambini. Scoprire il mondo delle note ha effetti positivi sullo sviluppo cognitivo di ogni bambino e contribuisce ad allenare la memoria, potenziando al tempo stesso la creatività.

E allora ecco il pianoforte in legno di Sevi, fedele e perfetto per avvicinare i vostri bimbi in modo allegro a questo fantastico mondo che li accompagnerà, inevitabilmente, per tutta la vita. Magari sarà proprio grazie a voi che diventeranno artisti, o, nella peggiore delle ipotesi, ricorderanno per sempre questo gioco che ha scritto la colonna sonora della loro infanzia.

Sempre in legno, i giochi Milaniwood favoriscono lo sviluppo e il potenziamento di abilità e coordinazione, contribuendo ad alimentare quel serbatoio infinito che è la creatività dei bambini.

Insomma, care mamme e cari papà che leggete: avete solo l’imbarazzo della scelta! Sarà più difficile entrare nel costume di Babbo Natale che scegliere un regalo educativo per i vostri pargoletti!

 

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.