Pannolini lavabili o usa e getta? Scopri come scegliere

come-scegliere-pannolini-consigli

Pannolini lavabili o usa e getta? Questo è il problema.

Un dilemma, più o meno per tutte quelle mamme che provano a crescere i loro bambini in modo eco-responsabile, sono proprio i pannolini. Tante sono le domande che ogni mamma si pone nel momento di prendere una decisione, pensando prima di tutto alla salute dei propri bimbi: “Quali sono i migliori? Quali preferire? Il tessuto sintetico può creare problemi alla pelle del bambino?”

Tutti dubbi legittimi.  Sappiate che come per qualsiasi altro prodotto, sia i pannolini usa e getta sia quelli lavabili hanno pro e contro legati al loro utilizzo. Ovviamente, il primo fattore che vi consigliamo di mettere in conto è legato alle vostre abitudini e alle vostre necessità.

Pannolini lavabili

Sono sempre di più le mamme che scelgono di utilizzare i pannolini lavabili al posto di quelli usa e getta. Perché? Beh, i vantaggi sono principalmente tre:

  • Ridotto impatto ambientale: durante la crescita del bambino servono in media servono 4000 – 5000 pannolini monouso, quindi una tonnellata di rifiuti immessi nel terreno.
  • Zero irritazioni: sono completamente privi di sostanze chimiche che possono causare irritazioni e arrossamenti, soprattutto nel caso di pelli molto sensibili. Inoltre, secondo alcuni studi, la temperatura all’interno del pannolino monouso aumenta di un grado ogni ora che è bagnato. E se non lo si cambia spesso, ecco che possono presentarsi fastidi alla cute delicata del vostro bimbo.
  • Risparmo economico: nel lungo termine sono convenienti, in quanto il pannolino può essere comodamente riutilizzato più volte, risparmiando molto e può essere anche riadoperato per più bambini.

A tutto ciò si aggiunge il fatto che i pannolini lavabili sono impermeabili come gli usa e getta, possono essere lavati in lavatrice e asciugati in asciugatrice.

Molti lavabili poi sono a taglia unica, con dei bottoncini che possono essere regolati in base al peso del bambino. In questo modo, una volta acquistato il kit iniziale, non sarà più necessario comprare altri pannolini perché questi accompagneranno il bimbo fino allo spannolinamento.

Pannolini usa e getta

Se avete poco tempo a disposizione, siete sempre di corsa e le vostre giornate sono piene di impegni, allora la soluzione usa e getta è quella che fa al caso vostro. Basta gettare il pannolino usato e sostituirlo con uno nuovo ed il gioco è fatto.

Il pannolino lavabile invece, si accumula al resto della biancheria da lavare e il cesto dei panni sporchi, soprattutto nei primi mesi, rischia spesso di esplodere.

I pannolini usa e getta sono poi molto pratici e veloci da cambiare, a differenza di quelli lavabili che richiedono una certa dimestichezza soprattutto nella chiusura.

Oggi poi, esistono pannolini monouso attenti all’ambiente: è il caso di Poppy, il pannolino approvato dalle mamme e prodotto da Famideal che contiene Oxycell, cellulosa di origine naturale sbiancata con ossigeno. Dermatologicamente testati, 100% Made in Italy e delicati sulla pelle del bimbo, li trovate nel comodo sacchetto “bio pack” che rispetta l’ambiente, perché è costituito da plastica 100% plastica riciclata.

Insomma, avete l’imbarazzo della scelta. Se non avete preso ancora una decisione, potete fare delle prove e poi scegliere. Siete sempre in tempo a cambiare!

Ancora nessun commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.