Spannolinamento: come passare dal pannolino al vasino

bambino sul vasino

Ci sono momenti in cui non vedete altro che pannoliniPannoliniPANNOLINI
E vi chiedete tutti i giorni come possa un corpino così piccolo produrre così tanta pipì e altrettanta popò
Beh, state tranquilli, tanto il momento del cosiddetto “spannolinamento” arriva per tutti i bambini.

Il passaggio dal pannolino al vasino di solito avviene verso i 2-3 anni, ma come in tutte le cose, vale la regola del “ognuno ha i suoi tempi”. Il momento fatidico arriva quando i piccoli iniziano a riconoscere lo stimolo dei bisogni fisiologici o, come direbbero i medici, iniziano ad avere il controllo sfintericoIn poche parole: sentono la necessità di fare i bisogni e riescono a trattenerli.

Un vero e proprio traguardo per i bambini, se ci si pensa. Ecco perché di solito ci vuole qualche settimana prima che imparino definitivamente ad utilizzare il vasino.

Potete già accorgervi se è arrivato il momento di togliere il pannolino se:

  • mentre gioca si ferma per qualche istante e poi riprende;
  • inizia a dirvi che sta per fare oppure che ha appena fatto i bisogni;
  • il pannolino è spesso asciutto (perché riesce a trattenere lo stimolo e quindi fa meno bisogni).

Il momento ideale per iniziare la fase di spannolinamento è l’estate:
soprattutto i primi giorni capitano diversi imprevisti e quindi ci si trova a dover cambiare frequentemente il piccolo. In inverno gli strati si moltiplicano, ma in estate ci si copre di meno e anche il momento del cambio è molto più veloce.

Il consiglio è quello di lasciare girare il bambino in mutande per casa e non completamente nudo dalla vita in giù: in questo modo, anche se dovesse sporcarsi, avvertirà la sensazione di umido e capirà che dovrà usare il vasino la volta successiva.

In questa fase possono essere molto utili delle mutandine con una imbottitura extra. Una buona idea è quella di iniziare la fase di spannolinamento nel weekend, così in caso di incidenti avrete più tempo a disposizione per il vostro piccolo.

  • Avvisate il pupo che dal quel momento ogni volta che sentirà di dover fare i bisogni, dovrà utilizzare il vasino: acquistatene uno insieme così dovrebbe essere più predisposto ad utilizzarlo.
  • Una volta tolto il pannolino non dovrete più usarlo, se non per la nanna: molti bambini infatti riescono a controllare lo stimolo di giorno, ma durante la notte hanno maggiori difficoltà. Per i primi giorni quindi mettetelo durante il pisolino pomeridiano e poi durante la notte.
  • Per il resto però, non cedete alla tentazione di mettere il pannolino se dovete uscire per qualche ora: il bambino non capirà che deve usare il vasino. Piuttosto portate dietro il vasino e diversi cambi, così da essere pronte ad accompagnarlo in bagno e a cambiarlo eventualmente.

Fate i complimenti al vostro bimbo ogni volta che riesce ad utilizzare il vasino! È un traguardo che richiede qualche settimana e che merita di essere festeggiato. Non alzate la voce se, specialmente le prime volte, non riesce a trattenere lo stimolo: è assolutamente normale.

Pian piano, nel giro di 3-4 settimane dovrebbe essere finalmente libero dal pannolino!

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.