Gambe gonfie d’estate? Ecco i rimedi green

Gambe gonfie

Siamo ormai a luglio inoltrato e il caldo si fa sentire prepotentemente.

C’è chi è già in vacanza e riesce a sopportarlo meglio, magari al mare; chi invece ancora lavora, vive sicuramente con più insofferenza le giornate afose.

Vacanza o meno: il caldo è generalmente mal sopportato da tutti.

I vestiti addosso, per quanto leggeri possano essere, in certi momenti risultano veramente fastidiosi. La sensazione è sempre quella di essere troppo coperti e costretti negli abiti.

Certo, noi donne ce la caviamo con vestitini, top leggeri, gonne e pantaloni larghi.

Spesso però la sensazione di fastidio può essere causata anche da un problema molto comune e tipico della bella stagione: il gonfiore alle gambe.

Rigidità, formicolii, crampi. È un problema noto a molte.

Abbastanza irritante poi il fatto che questa condizione si palesi e si acuisca proprio d’estate, stagione in cui si scoprono di più le gambe.

Da che cosa è causato tutto ciò?

D’estate la temperatura aumenta e la circolazione del sangue diventa più difficoltosa: vasodilatazione vi dice nulla? Quello che succede è che il sangue, arrivando alla parte inferiore del nostro corpo, non riesce a risalire facilmente verso il cuore: il risultato è che si crea una dilatazione dei vasi sanguigni e dunque un ristagno del sangue.

Altri motivi per cui si soffre di gonfiore alle gambe possono essere ricondotti a due dei più grandi nemici delle donne: ritenzione idrica e cellulite, due grandi classici. Chi soffre di tali problematiche infatti, avrà notato che d’estate la situazione peggiora.

Ecco che dunque, qualunque sia la causa del problema, sentire e vedere le proprie gambe (e in particolare la parte che va dal polpaccio alla caviglia) come due cotechini, invoglia sicuramente meno ad indossare vestiti e gonne mediamente corti. Tranquille comunque!  Di rimedi in generale ce ne sono: noi però, come sempre, vi suggeriamo le soluzioni che amiamo di più, ovvero quelle naturali.

pediluvio

Chi bella vuole apparire, un poco deve soffrire. 
Per quanto scontato possa essere, è davvero così. Perché lo stiamo dicendo in questo caso? 

Beh, perché i primi rimedi naturali per evitare di avere gambe appesantite e affaticate durante l’estate sono:

  • bere molta acqua, non solo per mantenersi idratate, ma anche per drenare i liquidi;
  • eliminare i cibi piccanti, i dolci e i fritti, così da ridurre l’assunzione di piatti troppo elaborati e ricchi di zucchero o sale. Da escludere anche i prodotti confezionati, o comunque non esattamente leggeri come la pizza, oltre che i salumi e formaggi.
  • mangiare molta frutta e verdura, succhi e centrifugati freschi;
  • cercare di fare attività fisica, in modo tale da mantenere attiva la circolazione del sangue.

Un po’ di rinunce e sacrifici che, tutto sommato, fanno bene alla nostra salute in generale.

Anche le erbe e gli infusi però sono molto efficaci per il tema qui trattato.

Ve lo spieghiamo subito meglio.

Tisane e infusi

Potete prepararle acquistando le erbe direttamente in erboristeria, oppure si possono trovare già pronte.

In ogni caso, gli ingredienti “magici” che aiutano ad alleviare la sensazione di gonfiore e di pesantezza alle gambe sono molti e ve li indichiamo qui di seguito.

Se il problema è legato alla ritenzione idrica e alla cellulite, consigliamo di bere infusi a base di timo e fieno greco.

Se invece il fastidio proviene da problemi di microcircolazione e vasodilatazione, fanno al caso vostro: mirtillo, menta, finocchio, centella asiatica e amelide.

Anche le foglie di nocciolo, che potete trovare essiccate direttamente in erboristeria, sono particolarmente benefiche per la circolazione. È consigliabile berne due tazze al giorno per apprezzarne gli effetti positivi.

Anche la melassa e i semi d’anice possono essere utilizzati come infusi per contrastare la sensazione di pesantezza alle gambe: basta lasciare in infusione per 15min un cucchiaino di melassa e uno di anice e la tisana è pronta per essere bevuta, anche tiepida.

Impacchi e pediluvi

Ecco il secondo rimedio naturale per alleviare il fastidio provocato dal gonfiore alle gambe.

Gli impacchi che vi consigliamo di preparare sono a base di tè verde e all’aceto

Sono entrambi ingredienti facili da reperire e che usiamo nel quotidiano; anche il metodo di preparazione è veramente molto semplice.

Basta lasciare in infusione il tè verde per molte ore (o dalla mattina alla sera oppure durante la notte); una volta fatto trascorrere il tempo necessario, filtrate il tè e immergete delle garze.

Quando saranno impregnate, appoggiatele direttamente su polpacci e caviglie, le zone maggiormente soggette a gonfiore, e tenetele finché non inizierete a provare sollievo.

L’impacco a base di aceto è invece più indicato se percepite fastidio alle caviglie. Per realizzarlo, non dovete fare altro che diluire l’aceto in dieci parti d’acqua; una volta fatto ciò, procuratevi dei teli di cotone da immergere nel preparato e avvolgeteli intorno alle caviglie.

È consigliabile effettuare il trattamento di sera e mantenere le fasce di cotone attorno alle caviglie per 15min almeno.

Un rimedio molto classico è il pediluvio. Vi ricordate la nostra vicina di casa? Quella che ci ha dispensato tutti i consigli sui rimedi naturali per le zanzare? Ecco, il suggerimento sul pediluvio arriva proprio da lei 🙂

Acqua tiepida e sale grosso da lasciare in infusione per 5min: immergete piedi e caviglie per altri 5min e dovreste stare già meglio.

Se volete prima, potete anche bollire a parte delle foglie di menta e poi aggiungere questo preparato all’acqua fredda. Non può farvi che bene!

Altri accorgimenti utili e, ovviamente, naturali per rimediare al problema del gonfiore alle gambe sono:

  • tenere le gambe sollevate di qualche centimetro quando siete sdraiate, magari poggiandole su un cuscino;
  • evitare le docce calde e preferire quelle con acqua fredda per stimolare la riattivazione della circolazione del sangue. Se proprio non ve la sentite di farvi una doccia con acqua fredda, il consiglio è quello di direzionare il getto d’acqua sulle zone interessate per percepire subito sollievo.
1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.